Dove siamo

Gli Aceri Bed and Breakfast

Via Pitelli,10 – 19021 Baccano di Arcola – La Spezia (Italy)


Visualizzazione ingrandita della mappa

Come Raggiungerci

L’autostrada per Lucca, Pisa, Firenze, Portofino, Genova e Parma dista 5 minuti d’auto. Uscite di S, Stefano Magra e Sarzana sono a circa 4 chilometri.

SE ARRIVI IN TRENO

Alla stazione FFSS LA SPEZIA CENTRALE (mappa) prendi un autobus qualsiasi per Piazza VERDI. Scendi e prendi l’autobus n. 22. Scendere a BACCANO DI ARCOLA. Sei a poche centinaia di metri dal B&B. Telefonaci e ti verremo a prendere.

 SE ARRIVI IN AUTO:  A12 o A15
  • al casello S.STEFANO MAGRA (mappa), proseguire per un km circa e all’uscita di VEZZANO LIGURE immettersi sulla statale e proseguire a destra verso La SPEZIA. In località TERMO girare a sinistra (VIA DELLE VILLE) e seguire le indicazioni per BACCANO DI ARCOLA. Là arrivati dalla Piazza Mazzini prendere per Via Pitelli e fermarsi al n. 10.
  • al casello di SARZANA (mappa), proseguire in direzione La Spezia fino alla località PONTE DI ARCOLA e girare a sinistra per ARCOLA e proseguire fino a BACCANO DI ARCOLA. Là arrivati dalla Piazza Mazzini prendere per Via Pitelli e fermarsi al n. 10.

Baccano di Arcola

Baccano è una frazione collinare del comune ligure di Arcola, in provincia della Spezia. Il villaggio, che si sviluppa in senso longitudinale in direzione nord-sud, è posto su una collina che da un lato domina il Golfo della Spezia e dall’altro la Val di Magra, spingendo lo sguardo fino alle cime delle Apuane.

Storia

Il nome
L’etimologia del nome Baccano e il suo significato viene essenzialmente ricondotta al dio pagano Bacco a causa della diffusa coltura della vite nel luogo. Un’altra ipotesi associa invece il toponimo al latinobaccanum, ricollegando il concetto del “clamore” al suo essere crocevia di strade e percorsi tra la bassa Val di Magra e il Golfo della Spezia.

La storia di Baccano, villaggio rurale ed essenzialmente agricolo, è inizialmente legata alla presenza della Pieve di Arcola, attestata fin dal 1132, che estendeva la sua giurisdizione su tutto il territorio comunale: dalla piana del Magra alla sponda orientale del Golfo della Spezia, comprendendo abitati popolosi come Pitelli (la cui rettoria verrà separata dalla chiesa matrice nel 1634),Fossamastra e San Bartolomeo. Nel 1564 Papa Pio IV decise di unire i beni della Pieve di Arcola a quelli della Mensa vescovile di Sarzana ma nel 1938 la Pieve venne ricostituita sotto la guida di un arciprete.

Monumenti e luoghi d’interesse

Pieve di Arcola

La pieve dedicata a Santo Stefano e Santa Margherita è la chiesa matrice della comunità arcolana e la sua presenza è attestata da una bolla pontificia di Papa Eugenio III del 1149. L’architettura preromanica fu trasformata in età gotica e presenta un’abside quadrata, fiancheggiata da analoghe cappelle con ampi archi acuti a tre navate. All’interno è conservato un trittico in marmo del XIV secolo raffigurante la Beata Vergine e i SantiPietro e Giovanni Battista. Peculiare la scritta che sovrasta il portone d’entrata della chiesa: Terribilis est locus iste.

Villa “il Chioso”

Consiste di un palazzo centrale circondato da un largo parco cinto da mura (sistemato definitivamente nel 1910) e da alcuni edifici di complemento (tra cui il piccolo Oratorio dell’Annunciazione del XVII secolo). La sua costruzione, di datazione incerta ma individuata attorno alla metà del XVIII secolo, è opera della famiglia comitale dei Picedi Benettini, i cui discendenti sono gli attuali proprietari. La consultazione dei documenti catastali del 1557 conferma la presenza di precedenti costruzioni rurali nel luogo. Il palazzo principale ospita le cantine dell’omonima fattoria e un antico frantoio.

Monumento a Mazzini

Nella piazza principale di Baccano, si erige un monumento dedicato a Giuseppe Mazzini. La statua in marmo di Carrara raffigura il patriota in piedi accanto ad un libro aperto appoggiato a una colonna scolpita a forma di fascio. Una delibera comunale adottata nel 1888 su proposta del Comitato Repubblicano decise la costruzione dell’opera e nel piedistallo è riportata la frase ” A G. Mazzini 16 anni dopo la sua morte, il Club dei Villaggi e Democratici di Arcola”.

La Batteria

Con lo sviluppo dell’aviazione in campo militare agli inizi e nel corso del XX secolo, la sommità della collina di Baccano, che domina il Golfo della Spezia, è diventata sede per l’installazione di batterie antiaeree alla dipendenza del Forte di Canarbino. Alla fine della Seconda guerra mondiale le postazioni sono state smantellate ma l’area che le ospitava, dove rimangono visibili le basi circolari dei cannoni, è ancora nota come Batteria.

Cultura

Eventi

  • La prima domenica di settembre, e i quattro giorni immediatamente precedenti, sono dedicati alla “Rassegna Arcola e i suoi Vini” e alla contestuale “Sagra della polenta”, organizzate ogni anno nel parco della Villa Picedi Benettini a cura, rispettivamente, dell’amministrazione comunale e del locale circolo ARCI. La manifestazione, che ha luogo dal 1980, è ormai uno degli appuntamenti enogastronomici più importanti e frequentati della provincia.
  • Fin dal 1984 nella sera del 5 gennaio viene organizzata a Baccano la Festa della Befana, una manifestazione laica, simile alle befanate toscane, organizzata da un apposito comitato. Una persona travestita da befana, seguita da un piccolo corteo, si incarica di visitare le case del paese e distribuire gratuitamente ai bambini e agli anziani una calza ripiena di dolciumi fino a terminare il giro nella piazza del paese e dare il via al girotondo intorno a un falò allestito per l’occasione.
fonte: wikipedia